PAVIMENTI AMMORTIZZANTI IN LEGNO  PER LA DANZA

ANTHEO E' LEADER NELLA PRODUZIONE DI PAVIMENTI AMMORTIZZANTI PER LA DANZA

L'AZIENDA,OPERANDO DA 25 ANNI ESCLUSIVAMENTE PER LA DANZA,COLLABORA CON ESPERTI DEL SETTORE QUALI DANZATORI,DIRETTORI ARTISTICI E MEDICI ORTOPEDICI PER REALIZZARE PRODOTTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI CON LA MASSIMA SICUREZZA.

A NOI SI DEVE LA CREAZIONE DEL SUPPORTO AMMORTIZZANTE AD ASSETTO VARIABILE: BLOCCHI DI ELASTOMERO A DENSITA'VARIABILE E DI MESCOLA BREVETTATA CHE DANNO LA RISPOSTA ELASTICA ADEGUATA CON OGNI CARICO APPLICATO E IN QUALSIASI PUNTO DEL PAVIMENTO.ABBIAMO BREVETTATO L'INCASTRO " A PETTINE " OTTENENDO LA MASSIMA RESISTENZA MECCANICA SU TUTTA  LA  SUPERFICIE.IN QUESTO MODO ABBIAMO RAGGIUNTO IL TOP DELLA SICUREZZA PONENDO IL NOSTRO PRODOTTO AL VERTICE DEL MERCATO PER QUESTO SETTORE.

I NOSTRI SISTEMI VERNICIANTI HANNO UN COEFFICIENTE DI ATTRITO IDEALE PER L'ARTE COREUTICA E CONFORME AI RIGIDI PARAMETRI DELLE DISPOSIZIONI EUROPEE,CREANDO UN CORPO UNICO CON IL PIEDE DEL DANZATORE.

TUTTI I NOSTRI PRODOTTI SONO TESTATI E CONFORMI ALLA NORMATIVA   EN 14904

LA NOSTRA PRODUZIONE COMPRENDE INOLTRE:TAPPETI DANZA PERFORMANTI PER QUALSIASI DISCIPLINA , SBARRE A MURO E MOBILI,UNICHE AD ESSERE REALIZZATE COMPLETAMENTE IN ACCIAIO INOX CON MARCHIATURA DI GARANZIA ; SPECCHI ANTIFORTUNISTICI A PARETE E MOBILI

 

ANTHEO , IL BRAND ITALIANO PER LA DANZA PIU' CONOSCIUTO NEL MONDO

l'elasticita'del pavimento e'importante

Il parere dell’ortopedico: Omar De Bartolomeo

 

Quali caratteristiche deve avere il pavimento per ridurre il rischio di traumi?

 

«Qualunque sia la scelta del pavimento, non si può prescindere dall’elasticità. Questo è l’elemento più importante, perché l’energia  che il ballerino trasmette al pavimento e che il pavimento non riesce a dissipare torna al ballerino, potendo provocare, alla lunga, lesioni da overlavoro/overuse. Si tratta infatti di vibrazioni che le articolazioni e i tendini devono dissipare, così come si tratta anche di lesioni muscolari e talora ossee. Oggi numerose aziende producono materiali studiati “ad hoc” per le scuole di danza.. Di solito si scelgono pavimenti in legno (betulla ma anche altri tipi di legno) , così da garantire assorbimento degli “urti” per il 60-70%. I pavimenti sono costruiti a pezzi e vengono assemblati sul posto, non vengono di solito fissati né al muro né al pavimento ma ‘posati ’a incastro così da garantire il massimo dell’assorbimento e non irrigidire il sistema».

Quali sono le lesioni più comuni del ballerino in caso di pavimenti poco ammortizzanti?

«A livello di tendini, di solito i distretti più colpiti sono quelli del piede e della caviglia (tendine achillea, del tibiale posteriore, dei peronei) e della gamba (tendinite rotulea e quadricipitale). Questo perché il gesto tecnico maggiormente interessato è l’atterraggio dal salto. Per quanto riguarda le lesioni muscolari, invece, vanno ricordati il quadricipite, i surali, i muscoli del tronco. Di solito, queste lesioni guariscono con l’adeguato riposo funzionale e pratiche di stretching e cure fisioterapiche, ma segnalo che anche una corretta preparazione muscolare può ridurre il rischio di incorrere in queste lesioni. Importante sarà sia evitare errori tecnici, ad esempio nella fase preparatoria al salto o dell’atterraggio, e fare attenzione alla pronazione del piede, alla scelta della scarpa (da punta ma anche da contemporaneo), all’allineamento del ginocchio e/o del bacino. Buona la prevenzione anche con la preparazione atletica, quindi con esercizi isometrici ed eccentrici per migliorare la distensibilità della muscolatura».

A queste si aggiungono le lesioni ossee…

«Sì, in particolare periostiti e fratture da stress. Queste sono provocate in genere dalla combinazione di più fattori: scarso peso corporeo, tipo e frequenza dell’allenamento, età del menarca, periodicità dei flussi mestruali, conformazione scheletrica, etc. Anche in questo caso, si pensa che il pavimento sia un cofattore importante in quanto focalizzerebbe le reazioni del pavimento in alcune regioni isolate del corpo, provocando sovraccarico meccanico e quindi le lesioni. Anche in questo caso trattare tutti i fattori aiuta a prevenire e ovviamente a curare».

EN 14904

INFINITY E' CONFORME

ALLA NORMATIVA EUROPEA  EN 14904

ADATTATA ALLE ESIGENZE SPECIFICHE

DEI PAVIMENTI PER LA DANZA

antheo pavimenti per la danza

e mail :  info@antheopavimentidanza.it

             caau@libero.it

 

telefono :+39.340.4882088

made in Italy

ANTHEO,IL BRAND ITALIANO PER LA DANZA PIU'CONOSCIUTO NEL MONDO

Stampa Stampa | Mappa del sito
© antheo - sede legale: via Monza n°10 cap20851 lissone. unita'operativa :via Corino n°30 cap20851 lissone Partita IVA:02004140964